Quali sono i modelli di franchising?

Quali sono i modelli di franchising?

Per ogni brand la formula più adatta

Il franchising non deve può considerato come una formula unitaria e predefinita.

Ogni catena di punti vendita in franchising è caratterizzata da particolarità che la rendono unica e che richiedono strategie ad hoc.

Ogni brand ha la necessità di aderire ad un modello che possa rispondere a particolari esigenze.

Possiamo sintetizzare le varie formule adottate in due principali modelli di franchising.

Principalmente il brand franchising.

Questa forma è tipica di un marchio aziendale forte, di grandi aziende già affermate a livello nazionale o internazionale.

Il franchising viene utilizzato per rafforzare il brand con un rapido sviluppo di una rete capillare di vendita. L’affiliazione viene concepita come strumento per l’incremento della forza di marketing. I grandi brand hanno necessità di codificare un sistema di distribuzione di prodotti e servizi al cliente finale rigidamente controllato.

Per mantenere invariata l’identità aziendale è necessario veicolare un messaggio unitario e coeso.

brand-franchising

L’altra formula utilizzata è quella del modello di esternalizzazione distributiva. Tale forma viene utilizzata dai brand meno noti.

L’affiliazione in franchising è finalizzata all’outsourcing della fase distributiva, In questo modo viene ridotto lo sfozo economico necessario per aumentare le dimensioni aziendali

I franchisor definiscono e organizzano la rete instaurando una relazione di tipo win-win con i franchisee. Il franchising deve creare valore per entrambi.



Lascia un Commento

*