Le agevolazioni per aprire un franchising

Le agevolazioni per aprire un franchising

L’iter da seguire per aprire un negozio in franchising con le agevolazioni previste da Invitalia

Anche per intraprendere un’attività in franchising è necessario disporre di un capitale minimo, che, purtroppo, spesso e volentieri non è facile reperire.

Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, propone varie agevolazioni per chi desideri aprire una nuova attività.

Gli aiuti previsti sono rivolti a tutti coloro che intendono aprire un nuovo negozio in franchising: persone fisiche o società (di persone o di capitali) di nuova costituzione che intendono avviare un’attività imprenditoriale in franchising, da realizzare con Franchisor convenzionati con l’Agenzia.

Le agevolazioni sono previste per:

  • gli investimenti – un contributo a fondo perduto e un mutuo a tasso agevolato, che può anche arrivare a coprire il 100% degli investimenti ammissibili;
  • la gestione – un contributo a fondo perduto, anche su base pluriennale, sulle spese ad essa relative.

Le spese di investimento e di gestione considerate ammissibili per calcolare l’importo dell’agevolazione sono:

per l’investimento

  • attrezzature, macchinari, impianti e allacciamenti
  • beni immateriali a utilità pluriennale
  • ristrutturazione di immobili, entro il limite massimo del 10% del valore degli investimenti

per la gestione

  • materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, nonché altri costi inerenti al processo produttivo
  • utenze e canoni di locazione per immobili
  • oneri finanziari
  • prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati
  • prestazione di servizi.

L’attività finanziata deve essere svolta per almeno 5 anni dalla data di ammissione all’agevolazione richiesta.

Trovi tutte le informazioni necessarie per predisporre la domanda on line sul sito di Invitalia.



Lascia un Commento

*