Il rapporto annuale di Assofranchising sancisce lo stato di salute del settore

Il rapporto annuale di Assofranchising sancisce lo stato di salute del settore

I dati del censimento dell’Osservatorio permanente

Il 18 giugno presso la Camera di Commercio di Milano si è tenuta l’8ª Conferenza Nazionale del Franchising, organizzata da Assofranchising.

Durante la manifestazione sono state discusse da esperti e personalità di grande rilievo le tematiche di grande attualità nel panorama del commercio e dell’economia italiana.

Durante la giornata sono stati esposti al pubblico presente casi di successo di aziende franchisor, che hanno illustrato il loro format con il supporto dela testimonianza di un loro franchisee.

Ha chiuso la giornata un focus sul franchising e l’e-commerce, tema molto sentito all’interno delle reti in franchising.

Come ogni anno è stata poi colta l’occasione per presentare i dati sul franchising in Italia.

I dati sono stati elaborati in collaborazione con l‘Osservatorio permanente sul franchising e rappresentano l’unica fonte ufficiale italiana anche a livello internazionale.

Dall’analisi dei dati del 2012 è emersa una conferma sulla capacità di tenuta del settore in campo nazionale ed ed una accresciuta capacità di sviluppo nei mercati esteri, testimoniata da una crescita dei punti vendita in franchising all’estero, che ha registrato un aumento del 5,1%, rispetto al 2011.

I dati dichiarati dai franchisor nella rilevazione dell’anno 2012 hanno evidenziato una diminuzione del fatturato con un decremento dello 0,7% rispetto all’anno precedente. Anche se modesto rappresenta un dato che rispecchia l’attuale fase recessiva e che evidenzia però un’apprezzabile capacità di resistenza alla crisi da parte delle reti italiane.

Le reti in franchising operative in Italia sono cresciute del 6,8% delle insegne, a testimonianza della propensione degli imprenditori a scegliere la forma del franchising come modalità per fare impresa.

osservatorio-permanente-sul franchising

Tra le 938 reti in franchising attive 838 sono reti italiane, 66 sono Master di franchisor stranieri e 34 sono reti che operano in Italia solo con franchisee, ma con sede legale in un Paese estero.

La ristorazione emerge come uno tra i settori più attivi: nel 2012 sono infatti nate 33 nuove insegne.

Il rapporto ha evidenziato una forte presenza di una forte presenza dei franchisor al Nord con il 56,4% sul totale nazionale.

Tutti i dati dimostrano come il sistema franchising in Italia sia vitale e in salute anche in prospettiva, considerata la capacità di resistenza al difficile momento economico mondiale.

Potete scaricare i dati completi del Rapporto annuale dal sito di Assofranchising.



Lascia un Commento

*